La storia


La Famiglia Barone, originaria di Nocera Superiore, opera da oltre 100 anni nel settore del commercio del bestiame. La cittadina dell’Agro nota per il grande mercato boario dove ogni lunedì, macellai, commercianti e mediatori dei comuni limitrofi, e non solo, si recavano ad acquistare gli animali per poi destinarli al macello o ad altri allevatori.

Altro evento importante che si svolgeva a Nocera Superiore, in località Materdomini, era la Fiera del 1° Maggio dove ogni anno i contadini si recavano per acquistare il proprio maialino piccolo, per rimpiazzare quello che avevano macellato a gennaio. Tra i commercianti che portavano i propri animali vi era anche il nonno Antonio Barone meglio conosciuto come "Totonno o’ petazzuolo" (soprannome datogli in quanto non si limitava solo all’acquisto bestiame, ma bensì di tutto ciò che poteva portar guadagno per tirare avanti la propria famiglia, cioè “strazze e petazze”).

La famiglia Barone ha centrato la propria attività sul commercio di bestiame. Vanta una profonda esperienza nella scelta, nella cura e nell'allevamento dei capi da macellazione.

La Macelleria Barone nasce all’inizio degli anni ottanta dal Sig. Luigi Barone, figlio di Antonio, come punto vendita all’ingrosso ed al dettaglio di carni e salumi di produzione propria; attività, questa, improntata sulla cura attenta dei propri clienti, sia privati che macellai.

Dopo ben 27 anni di attività, nel maggio del 2008, l’attuale titolare Antonio Barone, figlio del Sig. Luigi e nipote di Totonno o’ petazzuolo, anch’esso con grande passione per il proprio settore, dopo un brutto periodo di crisi per il settore delle carni, ormai martoriato dai media per i casi di epidemie di bestiame, per la mucca pazza, l’afta epizotica suina e la viaria dei polli, dà una grande svolta alla propria attività, associando alla macelleria una braceria, dando la possibilità, non solo di acquistare della buona carne da portare a casa, ma di gustarla all’interno della stessa. Il tutto per poter assaporare al meglio la genuinità delle carni.

Ricercatore di prodotti tipici su tutto il territorio campano, Antonio Barone seleziona con cura gli animali da macellare, preferendo soprattutto razze autoctone , dal bovino podolico al maiale nero casertano e all’agnello laticauda.

 

La macelleria negli anni 80 Totonno 'o petazzuolo Totonno 'o petazzuolo